4 Visualizzazione Totali,  2 Visualizzazioni di Oggi

L’impatto delle tasse sulle erbe infestanti sta crescendo

Approvata nel 2016, la proposta di legalizzazione 64 ha creato finora 500 negozi con licenza e servizi di consegna le cui tasse di vendita affluiscono a quelle più colpite dalla guerra alla droga, dalle comunità di colore ai giovani a rischio.

Dal 2018, Prop 64 ha generato $ 532,8 milioni di dollari di tasse stanziati per l’assistenza sociale e la sicurezza pubblica in California: buoni per l’infanzia; nuove ambulanze; attrezzature per parchi; e pulizia delle piste.

Il 14 maggio, il Governatore Gavin Newsom ha dichiarato che l’erba legale pagherà 296,9 milioni di dollari in sovvenzioni ai servizi sociali nel bilancio riveduto 2020-2021.

L’impatto delle tasse legali sulla cannabis sta crescendo nel 2020 perché COVID-19 ha creato un buco previsto di $ 50 miliardi nel bilancio dello stato.legalizzazione, gettito fiscale, prop 64

Legalization Prop 64 ha generato $ 200 milioni quest’anno fiscale 2019-2020 per i giovani, l’ambiente e la salute e la sicurezza pubblica. (Leafly)

Le entrate fiscali per la marijuana sono così vaste che le sovvenzioni CLL sono solo una piccola parte, per un totale di $ 30 milioni a 67 gruppi come quelli della volontaria Alex, che gestisce un centro per trattamento, per il prossimo anno fiscale 2020-2021.

Nel 2020, il CLL sta dividendo 1,25 milioni di dollari in sovvenzioni con il Dipartimento di sanità pubblica della contea di Los Angeles, il Centro di trattamento Tarzana e una società no profit di salute mentale a Van Nuys chiamata Valley Care Community Consortium.

Al CLL, i soldi provenienti dagli acquisti legali di cannabis aiutano a fermare la diffusione del COVID-19 nella contea di Los Angeles, che ha quasi la metà dei casi noti in California. Circa 300 senzatetto si sono dimostrati positivi per il virus iper-contagioso. Quest’anno il CLL vedrà dai 300 ai 500 casi.

Ogni pre-roll legale o l’acquisto di cannabis da ottava oncia aiuta la squadra di Alex a rimettere in piedi qualcuno, che si tratti di vestiti per un colloquio di lavoro o di un prestito per un deposito cauzionale in un appartamento.

Molti hanno aiutato a lasciare il trattamento presso CRI-Help, proprio come una volta.

“Non allontaniamo nessuno”, ha detto Alex. “Ci sono così tante persone là fuori che vogliono e hanno bisogno dei nostri servizi”.

Il personale del Center for Living and Learning controlla la temperatura di un tirocinante. (CLL via Facebook)

Rompere un ciclo sadico

I dollari delle tasse legali sulla cannabis hanno rafforzato gli sforzi per spezzare il decennale ciclo di tossicodipendenti incarcerati nel nostro paese.

Dopo aver guidato il mondo negli esseri umani in gabbia pro capite, alcuni stati in America hanno iniziato a rinchiudere un numero inferiore di criminali non violenti.

Gruppi come Drug Policy Alliance  un’organizzazione chiave dietro Prop 64  hanno sostenuto questo sforzo, ha affermato Armando Gudiño, un esperto di politica pubblica con Drug Policy Alliance.

“Alla fine della giornata, è la salute pubblica che affronta le situazioni disperate create dall’uso problematico di droghe che finisce in una situazione di senzatetto, che finisce in qualcuno che viene curato in ospedale”, ha detto Gudiño. “E la società, per la maggior parte dei 40 anni, ha cercato di affrontarlo incarcerandolo senza alcun aiuto o sostegno.”

Oltre a legalizzare la cannabis, Prop 64 si è basato su un cambiamento di paradigma “trattamento non in prigione”, introdotto da Prop 36 e poi da Prop 47 in California.

Ti piace il nostro lavoro informativo? Aiutaci a diffondere il messaggio!