LA SELEZIONE DEI SEMI DI CANNABIS È LA CHIAVE PER UNA CRESCITA PIÙ VELOCE

Se vuoi coltivare la cannabis il più velocemente possibile è fondamentale scegliere un seme che è stato allevato per maturare rapidamente. È logico che sarà più facile sbrigarsi con una varietà che finirà da sola in 7 settimane rispetto a quella che preferisce 12 settimane di fioritura. Fortunatamente le varietà veloci sono state create per soddisfare ogni esigenza e preferenza.

CRESCERE CANNABIS AUTOFIORENTE

Come regola generale, la cannabis autofiorente maturerà a una velocità maggiore rispetto ai ceppi fotoperiodici poiché esse contengono una percentuale di genetica ruderalis. La Ruderalis si è evoluta naturalmente in luoghi freddi come la Siberia, dove le estati sono molto brevi. Hanno dovuto sviluppare la capacità di produrre rapidamente fiori e semi per garantire la sopravvivenza della specie.

PORTARE LE PIANTE FOTOPERIODICHE DIRETTAMENTE ALLA FIORITURA

Puoi forzare le varietà fotoperiodiche a maturare quasi alla stessa velocità della cannabis autofiorente mettendole in 12 ore di oscurità ogni giorno dal momento in cui germogliano . Funziona, ma le tue piante non diventeranno così grandi o produrranno come se avessi permesso loro con la luce per le normali 4-6 settimane.

Se si desidera utilizzare questo metodo, è possibile iniziare con cloni o semi, ma è necessario coltivarne molti nel modo del mare di verde (SOG) se si desidera abbastanza erba per arrivare al prossimo raccolto. La maggior parte delle piante avrà dimensioni nane e produrrà solo 28 grammi o meno ciascuna.

VEG CON LUCI PER 24 ORE AL GIORNO

Questo è un argomento molto dibattuto, ma puoi lasciare le tue luci accese 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e le tue piante di cannabis andranno bene. A differenza di altre piante, non hanno bisogno di un periodo buio ogni giorno per essere sani. In effetti, rimarranno più corti, cresceranno più velocemente e diventeranno più attivi in ​​un periodo di luce continua.

Mantenendo le luci sempre accese, potresti essere in grado di ridurre il tuo tempo di verdura di un terzo e avere ancora una pianta di buone dimensioni quando inizi una fioritura forzata. Se provi questa tecnica, tieni d’occhio le carenze. Se le tue piante sembrano ammalarsi, riduci la potenza o le ore di luce per aiutarle a recuperare.

Dai alle tue piante meno di 12 ore di luce al giorno durante la fioritura

Se desideri avviare rapidamente il processo di fioritura, metti le tue piante in completa oscurità per 48 ore prima di iniziare il ciclo di luce 12/12. Quindi, utilizzare un ciclo di luce 11/13 durante la fioritura. La riduzione aggiuntiva indurrà le tue piante a pensare che l’inverno si stia avvicinando rapidamente.

Affamare una pianta che vuole fiorire per 9-10 settimane per forzare un raccolto precoce può avere un impatto negativo sulla resa.

LA NUTRIZIONE CORRETTA AIUTA … MOLTO

Le piante malate hanno bisogno di tempo per riprendersi, quindi ogni volta che si mangia troppo, si nutre o si nutre la cosa sbagliata, si allunga il tempo fino al raccolto. Se stai usando sostanze nutritive progettate per la cannabis, dovrebbero venire con le istruzioni che ti dicono quanto di cosa usare e quando usarlo. Segui le indicazioni, ma mantieni il mix dal lato leggero fino a quando non sai se le tue piante sono sensibili ai nutrienti.

La cannabis ha bisogno di più azoto (N) durante la vegetazione e più fosforo e potassio (P & K) durante la fioritura. Se dai troppo azoto durante la fioritura, rallenterà la crescita delle gemme e si tradurrà in rese più basse di gemme più soffici. Questo è esattamente l’opposto di quello che vuoi!

Prestare attenzione alle piante e reagire rapidamente ai problemi

So che sembra che non debba essere elencato, ma è un lavoro più importante di quanto la gente pensi. Ogni volta che le tue piante si ammalano, rallenta la loro crescita mentre cercano di recuperare. Ogni problema riscontrato dal tuo impianto può aggiungere giorni o settimane al tuo tempo di crescita totale.

In poche parole: risolvere un problema equivale rapidamente a tempi di raccolta più brevi.

Inoltre, reagendo rapidamente ai problemi, ti risparmierai lo stress di cercare di affrontare un enorme problema che è andato fuori controllo. Sappiamo tutti che i problemi tendono a peggiorare molto se non controllati!

COPRI LE PIANTE DA ESTERNO PER FORZARE LA FIORITURA

Copri le tue piante all’aperto con un telo o un’altra copertura a prova di luce in prima serata e rimuovila la mattina successiva. Funziona proprio come una tenda da coltivazione per dare alle tue piante 12 ore di oscurità ogni giorno per costringerle a fiorire. Come bonus, finirai con gemme più grandi, più dense e resinose quando hai finito perché la luce solare che ottengono, durante l’alta estate, sarà molto più intensa di quella che riceverebbero durante i mesi autunnali quando le piante di cannabis all’aperto normalmente fioriscono.

IMPOLLINARE SUBITO, RACCOLTO ANTICIPATO

Quest’ultimo consiglio potrebbe scioccarti. 

Impollina i tuoi fiori e matureranno più velocemente.

Questo non significa che rovinerai la tua crescita con un mucchio di semi. Impollinare a mano circa una settimana prima di raccogliere. Non appena i germogli vengono fertilizzati, la pianta passerà la sua energia dalla formazione dei fiori alla produzione di semi e il tasso di maturità aumenterà. La settimana successiva, quando raccogli, i semi non saranno nemmeno evidenti perché non hanno avuto il tempo di formare un guscio duro.

CONSIGLI UTILI (SEMPRE)

Quando si innaffia il terreno deve essere immerso fino a quando l’acqua non fuoriesce dal fondo del vaso e non va reidratato finché il terreno non è quasi asciutto.

La bassa CO2 è un problema quando lo scambio d’aria è insufficiente. Avere aria fresca pulita o una fonte di CO2 alternativa è utile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti piace il nostro lavoro informativo? Aiutaci a diffondere il messaggio!