Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista Seminars in Pediatric Neurology, i prodotti a base di cannabis sono associati a miglioramenti dei sintomi di pazienti autistici che hanno comportamenti autolesionistici ed epilessia comorbosa. Lo studio si intitola Disturbo dello spettro autistico e cannabis terapeutica: revisione ed esperienza clinica.

Per lo studio i ricercatori della Tufts University School of Medicine hanno condotto uno studio con bambini e giovani adulti con ASD (disturbo dello spettro autistico) che avevano consumato cananbis. I ricercatori hanno scoperto che quelli con aggressività associata all’ASD hanno visto un miglioramento del 60% dei sintomi a seguito del trattamento con marijuana. I soggetti con diagnosi di ASD ed epilessia hanno visto un miglioramento del controllo delle crisi del 91%.

Lo studio conclude affermando che “Sulla base della nostra esperienza, i prodotti a base di cannabis sembrano essere promettenti per l’uso in pazienti con ASD. I motivi principali per l’uso nella nostra popolazione di pazienti sono stati il ​​trattamento dell’epilessia aggressiva (compresi i comportamenti autolesionistici). I pazienti non stavano usando questi prodotti per i sintomi principali dell’ASD come il linguaggio e lo sviluppo sociale, quindi la risposta alla terapia per i sintomi fondamentali non è stata valutata nella nostra popolazione di pazienti. “

Secondo  uno studio  pubblicato alla fine dell’anno scorso sulla rivista  Frontiers in Neurology , l’uso quotidiano di cannabidiolo (CBD) è associato al miglioramento dei sintomi negli adolescenti correlati al disturbo dello spettro autistico. Lo studio conclude: “I risultati presentati qui, presi insieme … indicano che CE [estratti di cannabis] arricchiti con CBD produce effetti positivi in ​​più sintomi autistici, senza causare gli effetti collaterali tipici riscontrati in pazienti con ASD medicati. La maggior parte dei pazienti in questo studio aveva migliorato i sintomi anche dopo lo svezzamento supervisionato di altri farmaci neuropsichiatrici “.

L’abstract completo è disponibile di seguito:

Il disturbo dello spettro autistico (ASD) è un disturbo neurosviluppo multifattoriale, pervasivo, definito dai sintomi fondamentali di una significativa compromissione dell’interazione sociale e della comunicazione, nonché da schemi di comportamento limitati e ripetitivi. Oltre a questi comportamenti fondamentali, le persone con ASD hanno frequentemente associato disturbi comportamentali non core (cioè autolesionismo, aggressività), nonché diverse comorbidità mediche. Attualmente non esiste un trattamento efficace per i sintomi fondamentali dell’ASD. Questa recensione riporta i dati preclinici e clinici disponibili relativi all’uso di cannabis e cannabidiolo (CBD) nel trattamento dei sintomi core, dei sintomi non core e delle comorbilità associate all’ASD. Inoltre, descriviamo la nostra esperienza clinica lavorando con bambini e giovani adulti con ASD che hanno usato cannabis o CBD. In questo momento, i dati preclinici e clinici suggeriscono un potenziale beneficio terapeutico tra alcune persone con ASD e che nel complesso è ben tollerato. Sono necessarie ulteriori ricerche per identificare meglio i pazienti che possono beneficiare del trattamento senza effetti avversi.

Ti piace il nostro lavoro informativo? Aiutaci a diffondere il messaggio!