Associazione FreeWeed Board Movimento Sociale e Politico per la Liberalizzazione della Cannabis
Movimento Sociale e Politico per la Liberalizzazione della Cannabis

Studio: la cannabis può aiutare contro il Parkinson

Uno studio dell’ospedale universitario di Amburgo mostra che la cannabis potrebbe essere un’opzione terapeutica promettente per alleviare il dolore e gli spasmi muscolari nei pazienti con malattia di Parkinson.

In uno studio pubblicato di recente, i ricercatori del Centro medico universitario di Amburgo-Eppendorf hanno scoperto che il 61% dei pazienti partecipanti con malattia di Parkinson ha sperimentato un cambiamento positivo nei propri sintomi attraverso l’uso di cannabis. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Parkinson’s Disease. È stato rilevato che l’8,4% dei malati di Parkinson in Germania utilizza già la cannabis per curare i propri sintomi. La maggior parte di questi pazienti è giovane, vive in grandi città e conosce gli aspetti legali e clinici della cannabis ad uso medico.

THC contro i muscoli tesi

Nella ricerca, gli scienziati hanno scoperto che il 54% dei pazienti intervistati era in grado di alleviare i sintomi assumendo CBD per via orale. Il 68% ha fatto affidamento sull’inalazione di THC per il trattamento. Rispetto all’ingestione orale di CBD, i pazienti che hanno inalato THC avevano maggiori probabilità di riportare una riduzione dell’acinesia – l’atrofia muscolare temporanea associata alla malattia – e una maggiore mobilità.

Il 65% dei malati di Parkinson partecipanti ha espresso interesse per l’uso della cannabis ad uso medico. Per raccogliere i dati, i medici hanno utilizzato questionari distribuiti a livello nazionale tramite la rivista dei membri della German Parkinson Association. Per lo studio sono stati valutati più di 1.300 questionari.

 137 Visualizzazione Totali,  1 Visualizzazioni di Oggi

likeheartlaughterwowsadangry
0
0

Lascia un commento

Ti piace il nostro lavoro informativo? Aiutaci a diffondere il messaggio!