Studio: la cannabis può aiutare a controllare l’MRSA

MRSA sta per Staphylococcus aureus resistente alla meticillina. Lo stafilococco aureo è un tipo di batteri con una moltitudine di ceppi diversi.

Gli “estratti di foglie di cannabis sativa ” hanno “il potenziale per il controllo di MRSA acquisita sia in ospedale e nella comunità”,secondo un nuovo studio pubblicato dal Journal of Integrative Medicine, e pubblicato prima della stampa da parte del National Institute of Healt degli Stati Uniti.

“Questo studio ha esaminato l’attività antimicrobica della cannabis sativa, orientalis Thuja e Psidium guajava contro meticillino – resistente Staphylococcus aureus (MRSA) , “ dice lo studio astratto.

Per lo studio, “attività antimicrobica in vitro degli estratti etanolici di C. sativa, T. orientalis e P. guajava sono stati testati contro MRSA , “ e la “presenza di molecole bioattive in questi tre fogli è stata valutata mediante saggi biochimici e cromatografia su strato sottile (HPTLC) “.

I ricercatori dicono che ” una profonda sinergia è stata osservata quando C. sativa è stato usato in combinazione con T. orientalis (1: 1) come il guajava P. usato in combinazione con T. orientalis (1: 1)” . Questo sinergismo “era probabilmente dovuto all’effetto inibitorio combinato dei fenoli presenti negli estratti di foglie (ad esempio quercetina e acido gallico) e catechina, come rilevato da HPTLC.”

Lo studio conclude che “gli estratti di foglie di C. sativa, T. orientalis e P. guajava avevano il potenziale per il controllo dell’MRSA acquisito in ospedale e nella comunità. Inoltre, l’effetto inibitorio è stato migliorato quando gli estratti sono stati utilizzati in combinazione. “

Puoi trovare maggiori informazioni su questo studio cliccando qui o su quest’altra nota

Trovi interessante questa notizia?
84 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *