Studio: i Cannabinoidi possono trattare l’infiammazione cronica

I cannabinoidi possono fornire un’opzione di trattamento per l’infiammazione cronica secondo un nuovo studio pubblicato sul FASEB Journal , e pubblicato online dal National Institute of Health .

flower-power-2“I cannabinoidi apparentemente agiscono sull’infiammazione attraverso meccanismi diversi da quelli degli agenti come farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS)”, afferma l’astratto dello studio.

“Come classe, i cannabinoidi sono generalmente privi di effetti avversi associati ai FANS. Il loro sviluppo clinico fornisce quindi un nuovo approccio per il trattamento di malattie caratterizzate da infiammazione acuta, cronica e fibrosi. “

Nello studio viene presentato un “sondaggio conciso delle azioni anti-infiammatori delle fitocannabinoidi Δ 9 -tetraidrocannabinolo (THC), cannabidiolo, cannabicromene, e cannabinolo”.

Secondo i ricercatori “la revisione conclude con una presentazione di un possibile meccanismo per le azioni anti-infiammatorie e antifibrotiche di queste sostanze. In questo modo diversi cannabinoidi possono essere considerati candidati per lo sviluppo come agenti anti-infiammatori e antifibrotici. “

Di particolare interesse “è il loro possibile utilizzo per il trattamento dell’infiammazione cronica, una delle principali esigenze mediche non soddisfatte.”

Lo studio completo, condotto da ricercatori della University of Massachusetts Medical School , si può trovare cliccando qui .

 

FONTE: Thejointblog

Trovi interessante questa notizia?
92 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *