Associazione FreeWeed Board Movimento Sociale e Politico per la Liberalizzazione della Cannabis
Movimento Sociale e Politico per la Liberalizzazione della Cannabis

Studio: Cannabinoidi importanti nella terapia della prevenzione dei suicidi

Il targeting dei recettori dei cannabinoidi nel corpo fornisce un “obiettivo promettente” per il trattamento del comportamento suicidario, secondo un nuovo studio  pubblicato su Current Psychiatry Reports.

“L’attuale modello biologico basato sulla serotonina del comportamento suicidario (SB acronimo in inglese) può essere troppo semplicistico”, inizia il riassunto dello studio.

“Ci sono prove emergenti che altri biomarcatori e sistemi biologici potrebbero essere coinvolti nella fisiopatologia del comportamento suicidario. La letteratura sul sistema endocannabinoide (EC) e SB è limitata.”

“L’obiettivo di questo articolo è quello di rivedere tutte le informazioni disponibili sulla relazione tra i recettori cannabinoidi (CB 1 e CB 2 recettori) e SB e / o dolore psicologico”

Il riesame “è limitato dal numero e l’eterogeneità di studi identificati: (1) uno studio autoptico descrive un incremento dell’attività dei recettori CB 1  nella corteccia prefrontale e suicidalità in depressione e alcolismo e (2) studi di supporto la partecipazione di entrambi i recettori CB 1 e CB 2 nella regolazione del dolore neuropatico e dell’analgesia indotta da stress “ , affermano i ricercatori.

Essi concludono che “i recettori dei cannabinoidi, in particolare recettori CB1 possono diventare bersagli promettenti per lo sviluppo di nuovi strumenti terapeutici per il trattamento di comportamento suicidario (SB)”. 

La cannabis e i suoi cannabinoidi sono un utile strumento naturale ed importante attivatore di recettori cannabinoidi nel corpo.

Lo studio completo può essere trovato  cliccando qui  .

 286 Visualizzazione Totali,  1 Visualizzazioni di Oggi

likeheartlaughterwowsadangry
0
0

Lascia un commento

Ti piace il nostro lavoro informativo? Aiutaci a diffondere il messaggio!