Stati Uniti: il Congresso vota SÌ per proteggere la cannabis dove è già legale

Articolo di NORML

Per la prima volta la Camera dei Rappresentanti ha votato per impedire al Dipartimento di Giustizia di interferire con gli stati che hanno legalizzato l’uso della cannabis per gli adulti.

L’importanza di questo voto bipartisan sull’emendamento Blumenauer non può essere sottovalutato. Attualmente quasi un americano su quattro risiede in una giurisdizione in cui l’uso della cannabis per adulti è legale secondo la legge dello stato.

L’azione di ieri del Congresso mette in evidenza il crescente potere del nostro movimento e il lavoro dei leader del NORML in tutto il paese.

“E’ tempo di proteggere tutti i programmi di cannabis”, ha detto il rappresentante Earl Blumenauer, co-fondatore del Congresso Cannabis Committee e principale sponsor dell’emendamento. “Abbiamo molto più lavoro da fare. Il governo federale è fuori controllo e le nostre leggi sulla cannabis non sono aggiornate. Sono lieto che l’Assemblea sia d’accordo e che possiamo andare avanti “ .

Ora, dobbiamo concentrarci sul Senato e assicurarci che non si muovano per eliminare queste lotte.

Mai nella storia moderna c’è stato un maggiore sostegno da parte dell’opinione pubblica per porre fine all’esperimento fallito della quasi centenaria nazione con il divieto della cannabis. Ora è il nostro momento di far sentire la nostra voce nelle sale del Congresso.

Insieme, riusciremo a vincere questo voto e, alla fine, a porre fine al divieto di cannabis. Insieme, legalizzeremo l’America.

Vai avanti con più vittorie,

NORML

Trovi interessante questa notizia?
796 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *