Stati Uniti: dove si legalizza la cannabis diminuisce il consumo di alcolici

I tassi di consumo di alcol negli Stati Uniti negli ultimi anni sono diminuiti rapidamente. L’industria della cannabis sembra aver avuto molto a che fare con la diminuzione del consumo di alcol.

La società di investimento Cowen & Co. ha riferito che dal 2016, quando il consumo di cannabis negli adulti ha iniziato a essere legalizzato, il paese ha visto come i tassi di consumo di alcol sono diminuiti. In effetti, sono scesi tra il 9% e l’11% in media nazionale.

La società Cowen ritiene ragionevole ritenere che, man mano che un numero maggiore di Stati legalizzerà l’uso della cannabis, il tasso di consumo continuerà a diminuire.

Inoltre i Centers for Disease Control and Prevention stimano che il 17% dei cittadini statunitensi consumi alcolici in modo eccessivo. Cioè uno su sei ha un consumo eccessivo almeno quattro volte al mese. Negli stati in cui la cannabis è legale per gli adulti, invece, l’ubriachezza mensile è stata in media inferiore del 9% rispetto ad altri territori come ha riferito Health Europe .

Secondo la United Health Foundation dell’American Health Classification, a Washington il 15,6% degli adulti ha riferito di aver consumato 4 o più bevande in un’occasione nell’ultimo mese. La media nazionale statunitense per lo stesso caso è del 17,4%.

Molti millennial scelgono di usare la cannabis invece dell’alcool. Come riportato in un articolo di MarketWatch, un millennial ha affermato che preferiva l’uso di cannabis perché era più economico e non dannoso come l’alcol.

55 milioni di consumatori di cannabis negli Stati Uniti sono millennial, secondo quanto riportato da Yahoo News nel 2017. Il settore delle piante trarrà beneficio da un numero maggiore di utenti alla ricerca di alternative più sane e basate sulla cannabis.

USA sì, ma per quanto riguarda il Canada?

Bene, per ora, le cifre mostrano che nel vicino nord degli Stati Uniti, questa riduzione non è stata sperimentata. Le province canadesi mostrano tassi simili di consumo di alcol.

Secondo il professore di affari della Brock University Michael Armstrong, ciò è dovuto al fatto che il consumo di alcolici rimane relativamente elevato nel paese. I consumatori sono abituati alle caratteristiche associate al consumo di alcol.

Bere bevande a base di THC a base di acqua rafforzerebbe meglio il mercato. Tuttavia molti consumatori preferiscono ancora consumare fiori, estratti e concentrati invece di consumare bevande a base di cannabis.

Trovi interessante questa notizia?
9 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *