Spagna: Podemos lavora su una proposta che comprenderebbe oltre 20 piante ad uso personale

Il Gruppo politico Podemos, attraverso il Cannabico Circulo de Podemos, sta preparando una bozza che sarà presentata all’inizio di novembre presso l’Università di La Rioja e che prevede di raccogliere 6.000 milioni di euro.

Il gruppo politico Podemos sempre ha difeso la legalizzazione della cannabis medicinale e ricreativa per gli adulti. Per questo motivo il gruppo politico cerca una proposta da dare alla sottocommissione del Congresso dei Deputati. Inoltre, la scorsa settimana, il loro leader, Pablo Iglesias , è apparso in una conferenza stampa per difendere la misura di legalizzazione.

Un gruppo del partito, il Cannabis Circle , sta finendo una bozza sulla legalizzazione che sarà presentata all’Università di La Rioja il 3 e il 4 del mese prossimo. Quando questa bozza sarà finita, in teoria porterebbe alla regolamentazione totale.

Secondo  The Independent, che ha avuto accesso al progetto dalle fonti di dati, in modo approssimativo Podemos vuole che la coltivazione personale di fino a 20 piante sia legalizzata.

Coltivazione personale gratuita

Più di venti piante, la cannabis sarebbe suscettibile di poter essere venduta a fini lucrativi e dovrebbe essere tassata professionalmente in un regime speciale di sicurezza sociale, secondo fonti consultate, dice l’Independent. Secondo il Circolo, “per vendere, si dovrebbe sempre avere una licenza, sia essa per una, venti o 20.000 piante”. Per consumare, no. “La nostra proposta fa appello alla libertà di coltivazione”, afferma un membro di Podemos.

La bozza in cui opera il Cannabis Circle prevede attraverso la tassazione una raccolta che andrebbe da 3.000 a 6.000 milioni di euro. “Stiamo lavorando in un sacco di persone, facendo un lavoro serio, serio come una legge che prevede di cambiare la vita di 4,5 milioni di persone”, dicono da Podemos tramite Twitter.

Anche nella conversazione attraverso il social network con El Independiente, ci si riferisce alla Spagna come ” Broken State” e si allude alla via del reddito.

Nel progetto, il Circolo Cannabico di Podemos prevede una tassazione fiscale simile a quella del tabacco o dell’alcool. Inoltre, la vendita individuale sarà favorita senza un apparato statale che regoli tutte le fasi commerciali della cannabis.

Se la bozza sarà approvata, la proposta sarà presa in carico dal governo di Pedro Sánchez. 

Nella visita del presidente spagnolo al primo ministro canadese pochi giorni fa, ha risposto alla domanda sulla legalizzazione in Spagna affermando: “Io sono quello che sono. Ho già abbastanza problemi . 

SCARICA IL MENSILE DELL’ASSOCIAZIONE FREEWEED:

Trovi interessante questa notizia?
400 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *