Scozia: il principale partito chiede la depenalizzazione

L’SPN è la formazione politica dominante in Scozia. Alla sua ultima conferenza il partito ha sostenuto all’unanimità la totale depenalizzazione di tutte le sostanze.

Il principale partito politico scozzese ha dunque approvato all’unanimità una risoluzione che chiedeva la totale depenalizzazione del possesso o dell’uso di qualsiasi sostanza. Tuttavia il parlamento britannico conservatore mantiene il pieno potere sulle leggi nazionali sulle droghe.

Alla conferenza di Aberdeen  i legislatori che rappresentano il più grande partito in Scozia e il terzo parlamento più grande del Regno Unito hanno sostenuto che l’eliminazione delle sanzioni penali per i reati connessi alla droga e il trattamento della dipendenza come un problema di salute pubblica impedirebbero una crisi di overdose in corso.

In Scozia nel 2019 sono stati registrati 1.187 decessi per droga. Questa cifra è fino a tre volte superiore rispetto al resto del Regno Unito. È anche la più grande dell’Unione Europea.

La risoluzione SPN raccomanderebbe al Parlamento britannico di modificare la Convenzione unica sui narcotici del 1971 “Consentire la depenalizzazione del possesso e del consumo di droghe controllate”.

Inoltre chiede che l’uso e l’abuso di droghe siano trattati come un problema di salute pubblica. In questo modo i tossicodipendenti con reati invece di essere condannati potrebbero ricevere cure.

“Le nostre forze dell’ordine si concentrano sui tossicodipendenti vulnerabili quando dovrebbero concentrarsi su gruppi criminali organizzati”, ha dichiarato il vice scozzese Tommy Sheppard


Negli ultimi anni il SNP ha proposto modifiche alla legge sulle sostanze, creando spazi per il loro consumo sicuro e prevenendo il sovradosaggio. Sebbene tutte le leggi nazionali sulle droghe siano stabilite dal Parlamento del Regno Unito e questo organo conservatore blocca costantemente gli sforzi della Scozia per modernizzare la sua attuale politica sulle droghe.

Il SNP vuole che la Scozia abbia il diritto di sviluppare la propria politica sulle droghe. Nel frattempo il Partito laburista britannico ha dichiarato che avrebbe creato una Commissione reale per rivedere le leggi britanniche sulle droghe nel loro insieme.

Trovi interessante questa notizia?
306 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *