Ricerca: I dati sulla regolamentazione della Cannabis in Uruguay

La metà degli utenti ricreativi di cannabis è passata al mercato legale, metà rimane sul mercato nero, secondo le stime del Cannabis Monitor, uno studio preparato dal regolamento sulla cannabis e dall’Istituto di controllo (Ircca).
L’inchiesta ha anche rivelato che da quando la vendita regolamentata è iniziata a luglio 2017, sono state commercializzate 150.000 buste da 5 grammi, equivalenti a 553 pacchetti di marijuana al giorno.
I dati sono stati forniti questo lunedì dalle autorità del National Drug Board (JND) prima della commissione speciale delle dipendenze dei Deputati. Il legislatore del MPP Sebastián Sabini ha pubblicato le cifre nel suo account Twitter.
In totale ci sono 23.161 persone registrate per acquistare la cannabis nelle farmacie, una cifra quadruplicata nell’ultimo anno. Ad ogni modo, quei dati sono lontani dai 60.000 registrati che il governo si aspettava prima di lanciare il progetto. All’inizio della vendita, c’erano 4.959 acquirenti registrati.
Ci sono anche 8.418 auto-coltivatori e 90 club iscritti al sistema Ircca. Anche queste cifre sono aumentate, poiché a luglio 2017 c’erano 6.948 auto-coltivatori e 63 club soci.
Le autorità stimano che ci siano 147.000 persone che consumano cannabis almeno una volta all’anno in Uruguay. Secondo uno studio francese presentato nel 2017, l’uso di marijuana è aumentato dopo la legalizzazione. “Tutti gli indicatori del consumo (di cannabis) sono aumentati”, anche tra gli adolescenti.. Tuttavia, l’aumento maggiore si è verificato tra gli adulti oltre i 25 anni.
Sebbene negli ultimi mesi siano state aggiunte due farmacie, una a Pocitos e una a Brazo Oriental, la quantità non è ancora in grado di far fronte alla domanda. Ci sono 12 posti che offrono il farmaco, quando all’inizio c’erano 16. I problemi finanziari con le banche che si rifiutavano di lavorare con queste farmacie erano la ragione principale per cui alcuni proprietari decidevano di rinunciare all’iniziativa.
Trovi interessante questa notizia?
46 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *