Regno Unito: La depenalizzazione della cannabis non passa alle votazioni

L’ex ministro della salute, Norman Lamb, ha invitato i parlamentari britannici a legalizzare il possesso e l’uso della cannabis in Gran Bretagna. 

Ha esposto che non funzionavano gli standard attuali e ha chiesto un altro tipo di approccio in questo campo, una via “più illuminata”.

Il disegno di legge che chiedeva la legalizzazione dei cannabis ha subito una stretta sconfitta 66 a 52 contro il suo disegno di legge. 

Il liberaldemocratico chiedeva che “il possesso e il consumo di cannabis” e “la regolamentazione della produzione, distribuzione e vendita” fossero legalizzati.

Commentando dopo il voto, ha descritto la “continua criminalizzazione” dell’uso della cannabis per alleviare il dolore come “vergognosa”. 

Il signor Lamb, ex ministro della sanità del governo di coalizione, ha dichiarato: “Nelle ultime settimane, tre elettori sono venuti a trovarmi per parlare di cannabis”.

Ha detto che i tre uomini hanno sofferto “dolore acuto e continuo” da fibromialgia, osteoporosi , morbo di Parkinson e una ferita alla gamba, e non potevano usare antidolorifici convenzionali come fentanil e codeina.

Un uomo, che è stato avvertito dalla polizia dopo aver acquistato cannabis online, ora teme di non poter visitare suo figlio in Australia, come ha riferito Lamb ai parlamentari alla Camera dei Comuni.

I nuovi regolamenti sulla cannabis medicinale

Le nuove normative lo scorso mese hanno permesso ai medici del Regno Unito di prescrivere la cannabis ai pazienti per uso medico.

Ma Lamb ha detto ai parlamentari che il medico di famiglia ha negato a uno dei suoi elettori l’accesso alla cannabis medica, secondo il quale il farmaco “non aveva alcuna prova del valore terapeutico”.

“Il governo dovrebbe considerare il danno che la proibizione della cannabis sta causando in questo paese”.

(Visited 251 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?
119 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *