Olanda, non più solo Bedrocan: in arrivo nuove licenze

Il forte aumento della domanda di cannabis nei Paesi Bassi e in Europa ha spinto il governo ad attivare una seconda licenza per la produzione di cannabis con destinazione farmaceutica. I prossimi giorni si svilupperà una nuova gara a livello europeo.

Solo una società produce dal 2003

Nel 2003, fu la compagnia di Bedrocan International a ottenere la prima licenza di produzione. Questa azienda dai Paesi Bassi ha sede nella città settentrionale di Emmeloord, Flevoland.

L’azienda cresce e produce cinque tipi di cannabis con proporzioni diverse di CBD e THC. Attualmente le sue produzioni di cannabis si possono trovare nei paesi europei che hanno legalizzato la cannabis ad uso medico, come l’Italia, dove regna il regime di farmacoligopolio, ossia distribuzione e produzione autorizzata solo alle aziende farmaceutiche.

Grande aumento della domanda nazionale e internazionale

La richiesta di cannabis ad uso medico sia nei Paesi Bassi che in Europa o all’estero sta aumentando in modo esponenziale e la compagnia olandese è già al limite delle sue possibilità come fornitore. In effetti, Bedrocan International ha quintuplicato la propria produzione negli ultimi cinque anni.

L’azienda nata nei Paesi Bassi ha il monopolio della produzione di cannabis ad uso medico, che dura da sedici anni. La licenza è stata concessa dal Medicinal Cannabis Office (BMC), un’istituzione che compra tutta la produzione e poi la distribuisce agli ospedali e alle farmacie. La metà di questo stock è venduta in paesi come Polonia, Italia o Germania.

D’ora in poi dovrà vivere con un’altra società come unico fornitore del governo olandese.

Cosa dicono alcuni operatori sanitari

Esperti come Albert Dahan, professore di anestesiologia presso l’UMC di Leiden, hanno affermato che è necessario effettuare ulteriori ricerche sugli effetti dell’uso di cannabis come analgesico, specialmente in combinazione con farmaci come la morfina.

“All’inizio ero abbastanza scettico, quindi abbiamo deciso di indagare e abbiamo visto che aveva un effetto visibile. Ora, posso vedere che ci sono possibilità di usare cannabis in futuro “.

Trovi interessante questa notizia?
548 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *