Associazione FreeWeed Board Movimento Sociale e Politico per la Liberalizzazione della Cannabis
Movimento Sociale e Politico per la Liberalizzazione della Cannabis

Negli Stati Uniti le Associazioni Industriali propongo un loro regolamento per una corretta etichettatura

Fa sorridere, personalmente, questa situazione, in quanto come Associazione FreeWeed abbiamo provato più volte a proporre nel mercato italiano della Canapa Industriale (ancora poco chiaro e con regole che poco tutelano il “consumatore/cliente”) questa situazione di “autoregolamentazione etica sulle etichette”, da più aziende snobbata (e poi applicata), e ad oggi ancora si lavora per trovare un caposaldo etico nella presentazione dei prodotti e delle aziende in Italia, sperando che presto si superi l’impasse creata e si riavviino le collaborazioni al fine di far emergere le realtà industriali e sociali che realmente meritano per le loro azioni e non solo per la “loro” capacità economico/pubblicitaria.

Negli Stati Uniti, invece, la National Association of Cannabis Companies, un’organizzazione autoregolatrice, ha proposto degli standard per l’imballaggio e l’etichettatura per l’industria della marijuana, e subito ha visto l’aggregazione e la partecipazione di numerose aziende del settore.

Questa proposta arriva dopo la decisione, all’inizio di questo mese, del procuratore generale degli Stati Uniti, Jeff Sessions , di annullare la protezione importante per l’industria della cannabis per uso ricreativo e per adulti.

Nel comunicato stampa, il disegno di standard creato viene visualizzato per i “membri di aiuto di National Association of Cannabis (NACB) per proteggere i consumatori e permettere di dimostrare alle autorità di regolamentazione, gli istituti finanziari e il pubblico, che i membri del NACB lavorano con i più alti livelli di etica e responsabilità “.

Questi standard proposti includono:

– Etichetta che indica l’origine, il coltivatore e l’elaboratore del prodotto della marijuana.
-Metodi per elencare tutti gli ingredienti presenti nel prodotto.
-Dichiarazioni di avvertenze sui rischi per la salute associati all’uso di cannabis.
-Inclusione di importanti avvertenze sugli allergeni alimentari e informazioni sui prodotti alimentari della cannabis secondo le specifiche della Food and Drug Administration statunitense. UU.
-Cancellazione delle indicazioni mediche e sulla salute per i prodotti a base di cannabis.
– Confezioni a prova di bambino.
-Evitare l’imballaggio e l’etichettatura che attraggono i minori.

Questi standard sono disponibili per la revisione pubblica e commenti sull’argomento sul sito web NACB fino al 21 febbraio.

Tutti i membri dell’Associazione Nazionale delle Società di Cannabis saranno tenuti a rispettare gli standard NACB come membri dell’organizzazione.

Informazioni sulla National Association of Cannabis Businesses (NACB)

Il NACB è la prima e unica organizzazione di autoregolamentazione (SRO) della cannabis statunitense. I suoi membri funzionano come una comunità autonoma, focalizzata sulla differenziazione tra regolatori, pubblico e altri come le imprese più legittime, professionali e affidabili del settore. I membri del NACB riconoscono che questo è il modo migliore per affrontare la reale minaccia rappresentata dall’incertezza normativa che affronta la cannabis per la prosperità futura.

L’organizzazione è   presieduta da Andrew Kline  , che ha ricoperto il ruolo di vice Procuratore degli Stati Uniti e Senior Advisor dell’ex Vice Presidente degli Stati Uniti Joseph Biden quando era senatore.

 146 Visualizzazione Totali,  1 Visualizzazioni di Oggi

likeheartlaughterwowsadangry
0
0

Lascia un commento

Ti piace il nostro lavoro informativo? Aiutaci a diffondere il messaggio!