Messico ad un passo dalla Legalizzazione: Approvata la Legge dalle Commissioni

Tre commissioni del Senato in Messico, che agiscono insieme, hanno approvato la legislazione mercoledì per legalizzare tutte le forme di cannabis, portando il paese latinoamericano ad un passo dal lancio del più grande programma al mondo per uso di adulti da parte della popolazione.

Il disegno di legge ora passa al Senato completo e, una volta approvato lì, alla camera legislativa inferiore.

La misura potrebbe essere rivista lungo la strada, ma è prevista un’approvazione finale in quanto il partito al potere ha le maggioranze necessarie.

I legislatori messicani hanno una scadenza del 30 aprile per legalizzare la cannabis, secondo una decisione della Corte Suprema. Oltre alla marijuana ricreativa, il disegno di legge legalizzerebbe la cannabis per uso medico e industriale della canapa.

Un mercato per adulti in Messico – con circa 130 milioni di persone – sarebbe molto più grande dei programmi esistenti in Canada e Uruguay, che hanno entrambi popolazioni più piccole.

Alfredo Alvarez, un partner commerciale della Canncura messicana, una società specializzata nella ricerca e tecnologia sulla cannabis, ha dichiarato a Marijuana Business Daily che il voto ha rappresentato un giorno “storico”.

Tuttavia, ha aggiunto, la notizia era “agrodolce” perché il conto avrebbe potuto essere molto migliore dal punto di vista del settore.

Ad esempio, ha sostenuto che il disegno di legge “regola eccessivamente le licenze, limitando troppa integrazione verticale e orizzontale” e “mantiene un approccio punitivo nei confronti dei consumatori”.

Le commissioni di giustizia, salute e studi legislativi hanno approvato il disegno  di legge sulla legalizzazione con 26 voti a favore, sette contro e otto astensioni dopo un dibattito in diretta , di quasi due ore tra i legislatori allineati con il governo rispetto ad altri legislatori contrari alla piena legalizzazione.

Il disegno di legge propone di legalizzare il possesso di marijuana fino a 28 grammi e di depenalizzare fino a 200 grammi, nonché di autorizzare la coltivazione in casa con determinati limiti.

Verrà creata un’agenzia di cannabis per regolare le opportunità commerciali e rilasciare licenze.

Restrizioni agli investimenti esteri e integrazione verticale e orizzontale sono incluse nel disegno di legge con l’intenzione che le comunità domestiche svantaggiate avrebbero la priorità di raccogliere i benefici della legalizzazione.

Nonostante le aspettative che il disegno di legge verrà approvato con le ampie maggioranze legislative, un recente segno di preoccupazione è stato che il presidente messicano Andrés Manuel López Obrador ha dichiarato la scorsa settimana che sostiene solo l’uso di cannabis terapeutica .

La questione dell’opposizione del presidente alla parte della legge sulla cannabis ricreativa è stata sollevata durante il dibattito della commissione dai legislatori che hanno votato contro il disegno di legge.

I legislatori a favore del disegno di legge, che rappresentano lo stesso partito politico del presidente, hanno risposto che il ramo legislativo è un potere indipendente.

Un’altra questione sollevata dai legislatori dell’opposizione era che legalizzare la produzione personale sarebbe stato sufficiente per conformarsi alla sentenza della Corte suprema e, quindi, non è necessario creare un mercato commerciale.

Trovi interessante questa notizia?
375 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *