Libano: nuove regole per la cannabis ad uso medico ed industriale

Il nuovo disegno di legge approvato in Libano, per ora, consentirebbe solo la coltivazione e l’uso medicinale e industriale. Molti paesi stanno scegliendo di legalizzare e consentire l’uso della cannabis, questo ha creato un punto di vista crescente a favore del paese. Questa sensazione è ciò che induce il Libano ad agire nella direzione della legalizzazione.

Nel luglio 2018 è stato presentato al parlamento libanese un disegno di legge che legalizzava la coltivazione medicinale e industriale della cannabis. Il disegno di legge è stato finalmente approvato dal parlamento il 26 febbraio.

Il tanto atteso primo passo verso la legalizzazione della cannabis nel paese del Mediterraneo orientale è già stato fatto . Tuttavia il disegno di legge ora approvato è molto severo su come sono regolate la produzione e la coltivazione.

Un raccolto e una produzione molto rigorosi

Le compagnie farmaceutiche sarebbero responsabili della fornitura dei semi. Queste colture sarebbero state messe in pratica nella valle del Becá . Ci saranno ispezioni durante il periodo di crescita per assicurarsi che non ci siano deviazioni. Questa zona del Libano è famosa per la sua grande produzione e qualità, con il suo hashish tra i più richiesti.

Una grande parte della popolazione della valle del Becá dipende da queste colture per sopravvivere e la misura di legalizzazione è stata molto ben accolta dalla sua gente. Dopo molti anni di perseguitazione per questi raccolti illegali, la nuova notizia ha respirato un’atmosfera di gioia dopo decenni di repressione e persecuzione.

Uno dei maggiori produttori mondiali

Secondo le Nazioni Unite, il Libano è uno dei cinque più grandi paesi al mondo in termini di produzione illegale di questa pianta. La legalizzazione del raccolto e la sua produzione dovrebbero sostenere l’economia locale ed essere una fonte di ricchezza, lavoro e futuro.

Il governo libanese ha assunto la società di consulenza McKinsey & Company un paio di anni fa per valutare la sua economia e formulare una serie di raccomandazioni per sostenere la crescita economica. Una di queste raccomandazioni era proprio la legalizzazione della cannabis.

Ovviamente, i politici hanno espresso il loro entusiasmo per legalizzare la produzione della pianta.

Il legislatore Antoine Habchi afferma che questa è un’opportunità per gli agricoltori per riprendere il controllo delle loro colture e non beneficiare delle reti del traffico di sostanze.

Trovi interessante questa notizia?
0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *