Pubblicità
Diffondi Informazione!

Il Toro Lautaro Martinez sta stracciando ogni record con la maglia della sua Inter: Inzaghi non può fare a meno di lui

La Gazzetta dello Sport si sofferma sull’imprescindibilità di Lautaro Martinez dalla sua Inter. Il capitano nerazzurro sta stracciando ogni record, ed è ormai una certezza granitica per Inzaghi.

Pubblicità
Pubblicità

LAUTARO INTER- È che il Lautaro del 2023 non ha rivali in Italia e ne ha pochi in Europa. Il Toro vuol fare oggi quel che a Osimhen è riuscito la scorsa stagione: dominare il campionato, trascinare dietro di sé i compagni. A Lisbona ha risparmiato energie, ieri ad Appiano era già carico a mille, coperto fin sul volto per il freddo pungente, scoperto come scoperto è dal primo giorno l’obiettivo tricolore. Lautaro è uomo di garanzia, mette d’accordo tutti. Nell’anno solare 2023 ha segnato 27 reti, in questo campionato è a quota 13 e ha una frequenza di un gol ogni 90 minuti, praticamente una sentenza. Una garanzia, appunto. E lo è maggior ragione dentro una partita che per I’Inter, negli anni Duemila, è praticamente sempre stata indigesta. I nerazzurri hanno vinto solo una volta su 17. Era il 6 gennaio 2020, e indovina chi fece gol? Lautaro, ovviamente.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

FUORI CASA –

Del resto, se continua così quasi tutti i traguardi diventano realizzabili. L’argentino è una macchina praticamente perfetta. Fuori casa ancor di più. C’è solo una trasferta di campionato in cui Lautaro non ha trovato il gol, ad Empoli. E in Champions idem, a Lisbona, con solo 11 minuti giocati. Tanto per rendere l’idea: lontano da San Siro il capitano dell’Inter esulta ogni 56 minuti, sommando campionato ed Europa. Un bel modo di presentarsi al Maradona. Il Toro sa come esaltarsi.

Pubblicità

E Inzaghi sa come metterlo nelle condizioni migliori. Lui e Osimhen sono i due giocatori della Serie A più appetibili per i grandi club europei. Fanno ricca la Serie A, impreziosiscono le nostre serate. Lautaro ha però sposato l’Inter senza avere idee alternative in testa. Il rinnovo si farà, anzi si sta già facendo: un incontro è già andato in scena, un altro è in agenda entro il mese di dicembre. Non è in discussione il finale, Lautaro ha la penna in mano. Ma la testa non è al contratto e si vede, dalle sue prestazioni. Domani il Toro si volterà in campo e vicino a sé ritroverà Thuram: i due fanno coppia fissa, il feeling è costante. E Inzaghi se la ride, l’Inter oggi fa rima con gol.

L’articolo Lautaro anima e corpo dell’Inter: in gol ogni 56 minuti proviene da Inter News 24.

11:30
2 Dic 2023

Loading

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Verified by MonsterInsights