Associazione FreeWeed Board Movimento Sociale e Politico per la Liberalizzazione della Cannabis
Movimento Sociale e Politico per la Liberalizzazione della Cannabis

La Virginia Legalizza la Cannabis

I legislatori della Virginia hanno approvato le modifiche alla loro legge sulla legalizzazione per attuare le riforme questo luglio invece che nel 2024.

La Virginia è ora il 17 ° stato a legalizzare la cannabis per uso adulto e il quarto stato a farlo approvando un disegno di legge attraverso la sua legislatura statale invece di andare agli elettori. 

Secondo la versione del disegno di legge approvata per la prima volta dai legislatori il mese scorso, le regole di legalizzazione dovevano iniziare solo nel 2024.

Alla fine di marzo, a seguito delle critiche secondo cui un ritardo pluriennale non è andato abbastanza lontano nell’affrontare gli arresti sproporzionati di Black Virginians e altre persone di colore, il governatore Ralph Northam (D) ha proposto di accelerare la data di lancio al 1 luglio di questo anno. In particolare, la nuova data segna solo la legalizzazione del possesso di cannabis adulta (fino a un’oncia) e la coltivazione domestica (fino a quattro piante): le vendite regolamentate non sono ancora previste fino a luglio 2024.

La proposta di legalizzazione della Virginia includerà la concessione di licenze prioritarie per i richiedenti di equità sociale, sebbene le regole per quel sistema e altri regolamenti di mercato siano in fase di revisione nell’Assemblea generale del prossimo anno.

Un rapporto commissionato dallo stato ha suggerito che “A seconda della domanda e dell’aliquota fiscale selezionata, la marijuana commerciale potrebbe produrre $ 31- $ 62 milioni durante il primo anno intero di vendite, a seconda dell’aliquota fiscale scelta dallo stato.

Entro il quinto anno di vendite, la marijuana commerciale potrebbe produrre $ 154–308 milioni di dollari di entrate fiscali. Se lo stato fissasse l’imposta sulle vendite di marijuana al 25 percento, ci sarebbe alla fine un gettito fiscale netto stimato di $ 177- $ 300 milioni dopo i costi operativi .

Il rapporto afferma anche che l’industria della marijuana della Virginia potrebbe eventualmente essere responsabile della creazione da circa 11.000 a più di 18.000 posti di lavoro (dallo 0,3 allo 0,5% della forza lavoro dello stato).

La Virginia è il primo stato del Sud a legalizzare la cannabis per uso adulto (sebbene Washington, DC abbia approvato la sua legge sulla legalizzazione nel 2014). I dati dei sondaggi hanno rilevato che il 68% degli elettori registrati in Virginia, comprese le maggioranze di Democratici e Repubblicani, è favorevole alla legalizzazione della cannabis.

“I virginiani sono stati molto chiari sul fatto di essere pronti per la legalizzazione quest’anno, inviando oltre 8.800 email a sostegno di queste misure”.

 974 Visualizzazione Totali,  1 Visualizzazioni di Oggi

likeheartlaughterwowsadangry
0
0

Lascia un commento

Ti piace il nostro lavoro informativo? Aiutaci a diffondere il messaggio!