Associazione FreeWeed Board Movimento Sociale e Politico per la Liberalizzazione della Cannabis
Movimento Sociale e Politico per la Liberalizzazione della Cannabis

La Virginia aggiunge fiori fumabili al programma statale di cannabis ad uso medico

Con una mossa bipartisan, i legislatori della Virginia hanno votato in modo schiacciante a favore di consentire i prodotti floreali nel programma statale.

La Virginia Legislature ha approvato un disegno di legge per aggiungere prodotti floreali al programma statale di cannabis medica. Il provvedimento ha avuto un forte appoggio bipartisan, passando alla Camera lunedì 90-7 con 2 astensioni e al Senato 34-5 martedì.

In una dichiarazione , il direttore esecutivo di Virginia NORML, Jenn Michelle Pedini, ha elogiato la misura, sottolineando che il fiore “rimane la formulazione più popolare tra i consumatori e in particolare tra i consumatori più anziani”.

“Limitare le opzioni dei pazienti alle formulazioni orali estratte non è nel loro migliore interesse. La cannabis botanica contiene più di 100 cannabinoidi distinti, molti dei quali agiscono in sinergia tra loro, producendo un effetto che molti scienziati ritengono necessario affinché i pazienti possano ottenere il massimo beneficio terapeutico “. – Pedini in una dichiarazione

Il primo dispensario di cannabis medica della Virginia è stato aperto solo lo scorso ottobre . Una volta che il disegno di legge è stato firmato in legge dal governatore democratico Ralph Northam – che è previsto – entrerà in vigore il 1 ° luglio e si prevede che il fiore sarà disponibile per i pazienti entro settembre, ha detto NOMRL.

Secondo un rapporto del Daily Progress , ci sono attualmente solo circa 10.000 pazienti con cannabis medica in Virginia , ma i produttori di cannabis medica dello stato avevano testimoniato che consentire ai fiori aumenterebbe notevolmente i pazienti nel programma.

Anche la Virginia sembra pronta a legalizzare la cannabis per uso adulto. Entrambe le camere hanno approvato progetti di legge separati per attuare le riforme e ora devono affrontare una scadenza di sabato per giungere a un compromesso sulle proposte, riferisce Marijuana Moment . Sebbene i progetti di legge facciano in gran parte la stessa cosa, la versione House non varrebbe alcuna riforma penale sulla cannabis fino al lancio delle vendite nel 2024, mentre la versione del Senato legalizzerà il possesso entro la fine dell’anno. Ci sono anche problemi sull’opportunità di consentire l’integrazione verticale e il ruolo degli attuali operatori di cannabis medica.

Northam ha incluso la legalizzazione nella sua piattaforma della campagna del 2016 con l’obiettivo nobile di attuare le riforme nei suoi primi 100 giorni. Lo scorso novembre, ha nuovamente segnalato il suo sostegno alla legalizzazione della cannabis per gli adulti, comprese le riforme della giustizia penale.

 231 Visualizzazione Totali,  1 Visualizzazioni di Oggi

likeheartlaughterwowsadangry
0
0

Lascia un commento

Ti piace il nostro lavoro informativo? Aiutaci a diffondere il messaggio!