La Cannabis aumenta la creatività?

William Shakespeare ha scritto un sonetto che parlava delle “erbacce“.

Salvador Dali ha detto chiaramente « non prendo droghe, io sono una droga “, ed il grande astrofisico e astronomo Carl Sagan ha scritto circa la potenza della cannabis sotto il nome di “Mr. X “.

Per secoli la cannabis è stata associata ad un più alto stato d’animo e di apertura di pensiero creativo, ma cosa dice la scienza di questa situazione?

A causa del divieto presente sulla cannabis, molti scienziati hanno fatto interessanti esperimenti separati sulla cannabis che potrebbero rispondere a molte domande. Tuttavia, dopo aver esaminato la letteratura scientifica in materia, non è chiaro se vi è una forte relazione tra cannabis e la creatività.

 

Lo studio condotto nel 2011 dalla  University College di Londra , però, ha dimostrato che ci può essere un collegamento tra l’uso di cannabis e maggiore creatività. Essi suggeriscono che la cannabis provochi sintomi psicoattivi, che a sua volta possono portare a collegare concetti apparentemente estranei nell’aspetto del pensiero divergente, che è la base per il pensiero creativo.

I risultati mostrano la mancanza di una ricerca approfondita dei meccanismi attraverso cui la cannabis può stimolare la creatività.

Questa non è una risposta chiara, perché ci sono altri studi che indicano il contrario.

In uno studio pubblicato nel 2009 da tre psicologi in Australia e nel Regno Unito, sono stati confrontati tre gruppi di consumatori e la loro voglia di comportamento creativo. Nel primo gruppo vi erano i consumatori di cannabis, nel secondo vi erano gli utenti di MDMA (ecstasy) e nel terzo astemi di entrambi gli stimolanti.

I test per questi tre gruppi hanno dimostrato che “l’uso di cannabis non ha alcun effetto positivo sul pensiero divergente (creatività) negli utenti inesperti e comunque non elevato negli utenti regolari.”

Sicuramente la creatività, secondo gli studi scientifici, è ancora una condizione mentale difficile da esporre chiaramente, ed altrettanto il suo collegamento con la cannabis.

Trovi interessante questa notizia?
209 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *