Informazioni sul Sativex

Articolo di SARA IANNI – ATTIVISTA

Il Sativex è il primo farmaco, approvato in Italia dal Decreto in GU del 30 aprile 2013, a base di
cannabinoidi per il trattamento della spasticità muscolare della Sclerosi Multipla.
Nello specifico l’effetto riguarda sintomi specifici della spasticità muscolare della SM, quali: rigidità
muscolare, movimenti involontari, crampi dolori (a braccia e gambe), spasmi notturni, disturbi del sonno e disfunzione alla vescica. Inoltre è in via di sperimentazione per il dolore oncologico e in altri campi.
Lo Studio di Fase III, ha sottoposto il farmaco, Sativex, ai pazienti che non rispondevano alla normale terapia, di antispastici.
I risultati; il 42% dei pazienti, a quali è stato sottoposto il Sativex, ha avuto un miglioramento nei vari sintomi; tra coloro che avevano risposto al trattamento, i tre quarti, riporta un miglioramento superiore al 30%.
La prescrizione, del Sativex, deve essere fatta dal neurologo del centro clinico; invece il cambio di terapia deve essere effettuato dal medico curante, che terrà conto dei vari fattori per effettuare la prescrizione. La terapia, con il Sativex, di solito viene prescritta come ”ultima spiaggia”.
Gli studi sull’utilizzo, del Sativex, a lungo termine hanno avuto risultati positivi; dopo l’utilizzo a lungo termine e l’interruzione improvvisa della terapia, gli studi hanno dimostrato che: il farmaco non produce dipendenza, non influenza le funzioni cognitive, e non causa i disturbi patologici.
Gli effetti collaterali non sono così presenti; essi possono essere: capogiri, sonnolenza e confusione; ma essi non hanno intensità tale da interferire con la vita quotidiana, per ridurre o far sparire i sintomi basta ridurre la dose.
Il meccanismo del Sativex, ancora, non è molto chiaro; per colpa della poca conoscenza sul sistema degli endocannabinoidi, presente nell’uomo; si sa però che: i principi attivi esercitano i loro effetti sui recettori CB1 e CB2; che sono dei cannabinoidi umani: il CB1 ha effetti a livello centrale e il CB2 ha effetti sul sistema immunitario.

Trovi interessante questa notizia?
0 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *