I ricercatori hanno scoperto che il CBD può ridurre il desiderio degli animali di usare la cocaina, proteggendoli anche da alcuni degli effetti collaterali a lungo termine negativi del consumo regolare di cocaina.

Una nuova meta-revisione di oltre una dozzina di studi sulla ricerca sugli animali suggerisce che il CBD potrebbe aiutare efficacemente i consumatori di cocaina o crack a liberarsi dalle loro abitudini.

La meta-revisione, recentemente pubblicata sulla rivista di farmacologia biochimica e comportamento , ha esaminato 14 diversi studi di ricerca clinica degli ultimi cinque anni. In ciascuno di questi studi, i ricercatori hanno tentato di scoprire se il cannabidiolo, o CBD, potesse ridurre i comportamenti di dipendenza negli animali che sono diventati dipendenti dalla cocaina.

In molti di questi studi, i ricercatori hanno permesso agli animali di auto-somministrare dosi di cocaina. Proprio come gli esseri umani, alcuni di questi animali alla fine sono diventati dipendenti da questa droga altamente avvincente e hanno continuato a cercarla. Dopo che gli animali hanno stabilito un modello di uso regolare, i ricercatori hanno iniziato a somministrare dosi di CBD per determinare se diminuiva l’interesse degli animali per la cocaina.

In uno studio del 2018, i ricercatori hanno scoperto che quando ai topi veniva somministrata una dose giornaliera di 20 mg / kg di CBD, consumavano significativamente meno cocaina dopo 10 giorni rispetto ai topi a cui non veniva somministrato cannabidiolo. Uno studio del 2019 ha scoperto che i topi trattati con 20 mg / kg di CBD 30 minuti prima dello studio avevano meno probabilità di auto-somministrare coke rispetto ai topi che non erano stati dosati con CBD. Tuttavia, dosi più basse di cannabidiolo non hanno portato a una riduzione del consumo di cocaina.

In un terzo studio, dosi di CBD comprese tra 10 e 20 mg / kg hanno anche dimostrato che gli animali hanno meno probabilità di cercare la cocaina. Queste dosi “hanno aumentato significativamente la soglia di auto-stimolazione, suggerendo una riduzione della ricompensa della stimolazione cerebrale”, hanno scritto gli autori dello studio, secondo Marijuana Moment . Un altro studio ha scoperto che il CBD riduceva l’ansia nei ratti che avevano usato la cocaina in precedenti studi clinici.

“Il CBD promuove la riduzione dell’autosomministrazione di cocaina”, hanno scritto gli autori . “Inoltre, interferisce nella stimolazione della ricompensa cerebrale [indotta dalla cocaina] e nel rilascio di dopamina. Il CBD promuove l’alterazione della memoria contestuale associata alla cocaina e nei neuroadattamenti, epatotossicità e convulsioni indotte dalla cocaina. “

Non solo i trattamenti con CBD hanno ridotto il desiderio degli animali di usare la cocaina, ma hanno anche ridotto molti dei rischi e degli effetti collaterali associati al consumo regolare di cocaina. I ricercatori hanno scoperto che il CBD ha contribuito a ridurre la tossicità epatica, convulsioni e ansia tipicamente causate dal consumo regolare di cocaina. Gli studi alla fonte hanno anche scoperto che il CBD ha contribuito a impedire al cervello degli animali di adattarsi al normale uso di cocaina.

“Le prove indicano che il CBD è una promettente terapia aggiuntiva per il trattamento della dipendenza da cocaina a causa del suo effetto su: effetti della ricompensa di cocaina, consumo di cocaina, risposte comportamentali, ansia, proliferazione neuronale, protezione epatica e sicurezza”, hanno concluso gli autori . “Inoltre, sono fortemente richiesti studi clinici per determinare se i risultati nei modelli animali si verificano negli esseri umani con diagnosi di disturbo da uso di cocaina o crack.”

I ricercatori dovranno condurre studi di ricerca clinica in doppio cieco su soggetti umani prima di concludere che il CBD può aiutare ufficialmente a contenere la cocaina o la dipendenza da crack, ma i risultati di questa meta-revisione sono promettenti. Finora, ci sono stati pochi studi sull’uomo sull’argomento, ma un recente caso di studio ha scoperto che un individuo è stato in grado di usare il CBD per aiutare a rompere le dipendenze multiple da farmaci e recuperare dalla depressione. Altri studi hanno scoperto che il CBD può anche aiutare i fumatori di sigarette a superare le loro dipendenze.

Ti piace il nostro lavoro informativo? Aiutaci a diffondere il messaggio!