Nel 2014 gli elettori dell’isola di Guam avevano deciso di legalizzare la cannabis medica. Ora il governatore Eddie Calvo ritiene che gli isolani dovrebbero fare un passo ulteriore in avanti e considerare la questione della legalizzazione del possesso di cannabis per uso personale.

Il governatore Calvo in un post pubblicato su Facebook ha scritto:

“Vorrei guardare il modo in cui si affronta la legalità della cannabis nei vari stati; Capiamo come funziona, e quindi utilizziamo queste conoscenze per una tassazione proficua di questo settore per utilizzare il denaro per finanziare i nostri ospedali, la sicurezza pubblica e l’istruzione. “

L’idea di un “costo fiscale” probabilmente non è particolarmente attraente per i consumatori di cannabis che non riescono a concepire l’aumento dei prezzi per via della tassazione.

Tuttavia è molto probabile che la maggior parte sarebbe disposta a pagare un più alto prezzo (o almeno non meno di oggi), in cambio dell’eliminazione della possibilità di essere arrestato.

La proposta, come sottolineato dal ” Pacific Daily News” , ha mostrato che l’80% degli elettori supportano la legge.

Questo studio, tuttavia, è stato condotta tramite Internet ed è stato accompagnato da un piccolo numero di misure di sicurezza per garantire la credibilità.

Quindi i risultati possono essere soggetti a modifiche .

 

FONTE: Lamarihuana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti piace il nostro lavoro informativo? Aiutaci a diffondere il messaggio!