Georgia: candidato per la presidenza del paese distribuisce canne durante un evento e viene arrestato

Nella capitale della Georgia, Tbilisi, si è tenuto il primo “festival per la legalizzazione della cannabis”. 

Questo primo “festival” con la cannabis come bandiera è stato un po’ danneggiato: In primo luogo la polizia ha impedito agli organizzatori di installare il palco, e uno dei suoi organizzatori, oltre ad essere un candidato presidente, Zurab Japaridze , è stato arrestato per la distribuzione di cannabis.

L’evento si è tenuto sabato ed è stato organizzato dal partito di opposizione dei Girchi in uno dei parchi di Tbilisi. La polizia non ha permesso che l’evento si svolgesse a favore della cannabis poiché non era stato autorizzato in tutte le sue parti dalle autorità. Invece, si è tenuta una riunione non ufficiale di diverse centinaia di sostenitori della legalizzazione e di diverse dozzine di giornalisti.

Il leader del partito Girchi, candidato presidenziale, Zurab Japaridze, è un convinto sostenitore della legalizzazione della cannabis e dell’adesione della Georgia all’Unione europea. Zurab Japaridze è riuscito a vincere il caso quest’anno nella Corte costituzionale georgiana , grazie al quale la Georgia ha depenalizzato il possesso di cannabis. Nonostante gli sforzi del partito Girchi, la vendita e la coltivazione rimangono illegali nel paese.

Il candidato presidenziale ha tenuto un “atto di resistenza”

Il ministero dell’interno georgiano ha promesso che avrebbe impedito la distribuzione della cannabis durante il “festival”. A sua volta, Japaridze ha promesso di portare avanti un “atto di resistenza”  nell’assemblea e “di fatto legalizzare la coltivazione e la distribuzione della marijuana in questo paese”. Apparentemente Japaridze ha mantenuto la sua parola.

                               “Quello che sto facendo in questo momento è un atto punibile in questo paese. In questo paese, dobbiamo avere un modo legale per ottenere la cannabis, perché la Corte costituzionale ha detto che abbiamo questo diritto. Ma sono privato di questo diritto “, ha detto il sostenitore all’incontro. “Ho delle canne nella mia tasca, e ora le darò via. È una distribuzione di droghe, vedremo cosa fa la polizia “

Un attimo dopo, il politico ha preso tre sigarette e le ha consegnate alle persone. Non era chiaro cosa si aspettasse esattamente Japaridze dalla polizia, che lo ha fermato immediatamente. Non è stato ancora rivelato se le canne contenessero effettivamente sostanze proibite.

Quando il politico è stato fermato dalle autorità di polizia, i suoi sostenitori hanno gridato “Japaridze alla presidenza! “

Molti sostenitori di Girchi sono stati arrestati anche dopo una breve resistenza con la polizia. La polizia ha anche arrestato degli assistenti che a quanto pare hanno destato i loro sospetti sull’uso della cannabis.

Qui lasciamo un video della vicenda:

Trovi interessante questa notizia?
609 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *