Esercizio fisico e livello di grasso corporeo come influenzano la permanenza del THC nel sangue?

L’esercizio fisico insieme al livello di grasso corporeo possono essere due fattori determinanti per la concentrazione di THC nel corpo.

La situazione della concentrazione di THC nel sangue  è complessa, in quanto, a differenza dei metaboliti di altre sostanze, il THC è immagazzinato nelle cellule adipose, quindi rimane nel corpo molto più a lungo.

Gli studi dimostrano che l’emivita del tetraidrocannabinolo nel corpo può durare fino a diversi mesi.

Recenti studi hanno dimostrato che l’esercizio fisico può aumentare ulteriormente la permanenza media del THC nell’organismo perché può causare un aumento dei livelli di THC nel sangue.

Gli esercizi fisici svolti prima di valutare la presenza di THC hanno aumentato le possibilità di un test positivo..

Un team di scienziati australiani ha dimostrato che l’esercizio fisico può causare un aumento dei livelli di THC nel sangue a causa della combustione dei grassi.

I loro risultati sono stati pubblicati su  Drug Alcohol and Dependence  . L’autore principale, Iain McGregor , professore di farmacologia all’Università di Sydney, ha spiegato le implicazioni delle sue scoperte in un’intervista con  ABC Science  .

“Qualcuno che ha subito test antidroga sul posto di lavoro o durante un controllo stradale potrebbe avere maggiori probabilità di ottenere un risultato positivo se ha visitato la palestra di recente, nonostante non utilizzi la cannabis da qualche tempo.”

Inoltre lo studio ha dimostrato che le persone con un BMI superiore hanno riscontrato questo effetto in misura maggiore.

Le persone con BMI superiore hanno dato il più alto livello di THC nel sangue, indipendentemente dalla quantità di cannabis che hanno consumato il giorno precedente.

“Più grasso hai, più grande sarà il deposito di THC, ” ha spiegato McGregor.

La ricerca è stata condotta in un gruppo di 14 consumatori regolari di cannabis. I ricercatori hanno prelevato campioni di sangue da loro prima e dopo 35 minuti di esercizio su una bicicletta stazionaria.

Mentre l’aumento di THC nel sangue non sembra essere elevato, è stato sufficiente per essere visto nel test standard per i cannabinoidi nel sangue.

McGregor ritiene che i risultati abbiano un impatto significativo sui risultati dei test che rilevano la presenza di THC nel corpo.

“Un driver esaminato dopo aver partecipato ad un incidente stradale in cui può verificarsi stress, che può portare il corpo ad iniziare a bruciare i grassi e quindi aumentando il livello di THC, può dare un risultato “falso” positivo” .

Un team di scienziati prevede di ripetere lo studio in un gruppo più ampio di persone per ottenere maggiori conclusioni sulla combustione dei grassi ed il THC nel corpo.

(Visited 408 times, 1 visits today)
Trovi interessante questa notizia?
35 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *