CROP CORP. firma una collaborazione in Italia per la coltivazione di canapa industriale

Riportiamo articolo tradotto dal sito Ufficiale della CROP CORP.:

VANCOUVER, British Columbia, Luglio 2018 (GLOBE NEWSWIRE) – CROP Infrastructure Corp. (CSE: CROP) (OTCMKTS: CRXPF) (“CROP” ) annuncia di aver stipulato un accordo di joint venture in base al quale CROP possederà il 30% sotto il nome di Xhemplar per sviluppare un progetto di 522.000 piedi quadrati nella regione nord-orientale dell’Italia. Alla joint venture e ai suoi principali è stato inoltre consentito di sviluppare uno dei pochi impianti di estrazione e lavorazione attualmente presenti in Italia.

CROP si è impegnata a fornire un investimento iniziale di € 500.000. 

L’investimento iniziale consentirà l’impianto di 435.000 piedi quadrati, il retrofit dell’impianto di estrazione e l’inizio della costruzione su una serra di 87.000 piedi quadrati. Si prevede che il rendimento iniziale sarà pari a 19 tonnellate di cannabis all’anno.

La cannabis risultante dalla joint-venture sarà elaborata e venduta nei mercati internazionali di CBD con il marchio bianco, i marchi XEMPLAR e CROP di TIFFANY CBD e HEMPIRE ITALIA. La società utilizzerà inoltre la struttura di elaborazione per infondere le linee terapeutiche e cosmetiche recentemente annunciate, concesse in licenza da The Yield Growth Corp. una filiale parzialmente controllata di Glance Technologies Inc., la cui transazione è ora completa e conferisce a CROP diritti esclusivi in ​​Italia a oltre 55 prodotti wellness. Secondo l’Arcview Market Research, la spesa sanitaria sovvenzionata dal governo (mercato mondiale a $ 1,3 trilioni di dollari) dovrebbe fare dell’Europa tra i mercati di cannabis medica in più rapida crescita e numero uno al mondo.

Il direttore e CEO di CROP Infrastructure, Michael Yorke, afferma: “La società ha identificato che molti paesi in tutta Europa che si concentrano specificamente sui mercati della CBD sono i primi nuovi punti di ingresso per la nostra organizzazione in crescita. Non vedo l’ora di lavorare a stretto contatto con il team XHemplar per questo nuovo impegno per la nostra azienda. “

Il presidente di XHemplar, Andrea Castiglione, afferma: “L’Europa è a un punto di svolta. Ora riconosciamo i benefici medici della cannabis e piuttosto che stare in piedi e continuare a vedere i paesi europei importare da tutto il mondo che assumeremo a livello locale e addestreremo a livello locale per fornire agli acquirenti europei i mezzi per ottenere farmaci che sono diventati un fenomeno globale e sostituzione per i tradizionali oppioidi in quanto riguarda la gestione del dolore e numerosi disturbi. “

Secondo Arcview Market Research e il suo partner, BDS Analytics, la spesa per assistenza sanitaria sovvenzionata dal governo (mercato mondiale a $ 1,3 trilioni di dollari) dovrebbe rendere l’Europa tra i mercati di cannabis medica in più rapida crescita e più grande al mondo. Arcview si aspetta che l’Italia sia il secondo più grande mercato di cannabis in Europa entro il 2027 con 1,2 miliardi di dollari di vendite.

Informazioni su XHemplar

XHemplar è una joint venture tra CROP Infrastructure. Alto Holdings Ltd. Quantum Flux, LLC e AnCaPa SRL della nota famiglia Castiglione. Questo sforzo sarà condotto localmente dal CEO di XHemplar Giuseppe Castiglione, che ha trascorso gli ultimi 30 anni in ruoli politici nazionali e internazionali che vanno dal Vice Presidente della Sicilia – con delegazione speciale per lo sviluppo agricolo e industriale – al membro del Parlamento Europeo – dove ha ricoperto il ruolo di capo supervisore della Riforma del vino europeo – Vice Ministro delle politiche agricole e forestali per il governo centrale italiano in tre legislature consecutive. Come azienda agricola, XHemplar gode di aliquote fiscali sostanzialmente più basse con IVA al 4% in Italia, da cui la joint venture trarrà grande beneficio in queste prime fasi.

Informazioni su CROP
Crop Infrastructure Corp. è quotata alla borsa canadese e opera sotto il simbolo “CROP”. CROP è impegnata nell’attività di investimento, costruzione, proprietà e leasing di progetti di serre come parte della fornitura di soluzioni immobiliari chiavi in ​​mano per produttori e processori di cannabis da locazione a licenza che offrono le migliori operazioni della classe. Il portafoglio di progetti della Società comprende strutture in California, Nevada, Stato di Washington e Italia.

Trovi interessante questa notizia?
90 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *