33 Visualizzazione Totali,  1 Visualizzazioni di Oggi

Articolo pubblicato dal Ministero della Salute dell’Ontario (Canada)

A partire da gennaio 2020, i commestibili di cannabis , come cioccolato, biscotti, masticazioni morbide saranno sugli scaffali dei negozi di cannabis autorizzati in Ontario (e disponibili online attraverso l’ Ontario Cannabis Store ). Secondo un sondaggio del governo federale ( dicembre 2019 ), i commestibili erano il terzo metodo più popolare di consumo di cannabis tra i canadesi dietro il fumo e lo svapo .

Se sei uno dei tanti che hanno intenzione di provarli, tieni a mente una cosa prima di immergere la mano in quel sacchetto di caramelle: i commestibili possono essere imprevedibili, quindi dovrebbero essere presi responsabilmente.

Inizia con una dose bassa per evitare il “super high”

Mangiare o bere un prodotto a base di cannabis è diverso dal fumarlo. Gli edibili possono essere un’opzione più sicura per i tuoi polmoni, ma non sono privi di rischi . Quando mangi cannabis invece di fumarla, viene assorbita attraverso il sistema digestivo, non i polmoni, e pertanto si impiega più tempo a percepirne gli effetti.

Mentre ci vogliono solo pochi minuti per sentire gli effetti del fumo di cannabis, possono essere necessarie tra mezz’ora e quattro ore per sentire gli effetti di un commestibile. Gli effetti di un commestibile possono anche durare 12-24 ore, quindi pianifica in anticipo. Se prendi un secondo pezzo di cioccolato infuso con cannabis solo 20 minuti dopo il primo, potresti voler prepararti per un high ingombrante, specialmente se sei un nuovo utilizzatore di cannabis.

Gli edibili identificano la quantità di THC in milligrammi per porzione e nell’intero pacchetto. Ad esempio, una barretta di cioccolato potrebbe contenere 10 milligrammi di THC in totale. Se la dose desiderata è di 2,5 milligrammi di THC, la barra può essere divisa in 4 pezzi di uguali dimensioni. Alcuni prodotti vengono già suddivisi in dosi più basse (ad es. 2,5 mg di THC).

Gli esperti consigliano ai principianti di iniziare con una dose di THC di 2,5 mg o meno e di procedere facilmente. Il consumo eccessivo potrebbe provocare avvelenamento da cannabis, noto anche come “green out”. L’avvelenamento da cannabis è raro, ma lascia un segno indelebile tra i pochi sfortunati che lo sperimentano.

Essere consapevoli dei rischi per la salute

Come con altre forme di cannabis, ci sono rischi per la salute di cui essere consapevoli. Il consumo di cannabis può essere associato a rischi per la salute a breve termine come ansia, vertigini, difficoltà di concentrazione e reazioni ritardate. I rischi più gravi a lungo termine possono includere dipendenza, ridotta capacità di prendere decisioni e perdita di memoria. Alcuni studi hanno dimostrato che può esserci anche un aumentato rischio di depressione, ansia e condizioni di salute mentale più gravi come la schizofrenia.

L’uso frequente e prolungato di cannabis può aumentare questi rischi per la salute. Come attestano molti veterani consumatori di cannabis, mangiare cibi commestibili può contribuire a trascorrere alcune ore rilassanti e piacevoli se assunto in modo responsabile. 

A carico del governo dell’Ontario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti piace il nostro lavoro informativo? Aiutaci a diffondere il messaggio!