Associazione FreeWeed Board Movimento Sociale e Politico per la Liberalizzazione della Cannabis
Movimento Sociale e Politico per la Liberalizzazione della Cannabis

Canada: Caffè e Cannabis in una nuova catena di dispensari

 54 Visualizzazione Totali,  1 Visualizzazioni di Oggi

Una delle più importanti catene di vendita al dettaglio di caffè in Canada ha collaborato con una compagnia di cannabis medicinale per creare una rete di negozi al dettaglio di cannabis.

Tra pochi mesi in Canada il mercato delle vendite di cannabis ricreativa sarà liberalizzato e questa apertura sta creando gruppi più forti che cercheranno di essere protagonisti di questo nuovo settore che verrà rilasciato a luglio.

La compagnia di caffè e catena di distributori dell’Ontario, Second Cup Ltd. , ha annunciato la sua partnership con la clinica medica della cannabis specializzata in National Access Cannabis Corp., Ottawa. Le intenzioni della società risultante da questa partnership, saranno la costruzione di una rete di ” negozi di cannabis ricreativi sotto il marchio NAC ” nel Canada occidentale che prevede di raggiungere altre province canadesi ad eccezione dell’Ontario o del Quebec.

In queste due province del Canada, che sono le più popolate del paese, la vendita di cannabis ricreativa sarà di competenza dei governi provinciali , poiché saranno loro a subentrare nel commercio e nell’amministrazione della cannabis per scopi ricreativi.

Un manager della catena di negozi, che al momento ha più di trecento negozi di caffè, fondata nel 1975, disse che i dispensari di cannabis sarebbero stati separati dalle caffetterie. La conversione di questi stabilimenti di caffè nei dispensari dovrebbe essere approvata dalle autorità di regolamentazione della provincia in questione, oltre ad avere l’approvazione del proprietario del franchising.

Qualsiasi mossa per convertire una caffetteria in un dispensario di cannabis deve essere approvata dai regolatori della cannabis nella provincia in cui si trova il negozio, così come il proprietario della franchigia e il proprietario delle mura, secondo quanto ha pubblicato Bloomberg.

likeheartlaughterwowsadangry
0
0

Lascia un commento

Ti piace il nostro lavoro informativo? Aiutaci a diffondere il messaggio!